Come Decarbossilare La Marijuana

La Marijuana grezza (cioè quella che usate di solito per condire le vostre Cartine o Blunts), contiene un sacco di THCA, che non è psicoattivo. Dove sarebbe il divertimento allora? Quando si fuma la marijuana, la ganja, l’erba, chiamatela come volete, la molecola THCA perde il suo gruppo carbossilico (COOH) sotto forma di vapore acqueo e anidride carbonica e diventa THC. Per farla breve, il THCA diventa THC e la tua cannabis diventa psicoattiva. Quindi si manifesta il classico effetto. Questo processo è chiamato decarbossilazione o decarbonizzazione.

decarboxylation

Quando si fuma o si vaporizza marijuana, la cannabis è decarbonizzata dal calore, così come quando si cucina in forno ad alte temperature. Se invece si desidera ingerire marijuana “a crudo” e si desidera che l’effetto psicoattivo si manifesti, è necessario prima decarbossilare la marijuana prima di usarla.

Nelle ricette che trovate su questo sito è specificato qualora vi fosse bisogno di decarbossillare l’erba, come nel caso del burro di marijuana. Molte altre ricette, quali torte, biscotti o pizze, danno comunque l’effetto psicoattivo perché l’intero processo di cottura prevede che la miscela, contentente la maggiorparte delle volte olio di marijuana, vada cotta in forno. Le elevate temperature permettono poi al THC di venire al mondo.

Metodi di Decarbossilazione della Marijuana:

I metodi presentati di seguito vanno attuati solamente nel caso in cui vogliate ingerire la marijuana, l’olio o l’hashish senza usarlo in ricette o usandolo in ricette che comunque non prevedono processi di cottura e quindi di formazione del THC.

A0C8aZT

Buds di Erba/Marijuana/Ganja

  • Preriscaldate il forno a 150 gradi.
  • Abbattete i Buds di grandi dimensioni con le mani.
  • Distribuire uniformemente tutta la padella.
  • Mettete in forno.
  • Verificare dopo 20, 30 e 40 minuti che siano tostate, non aprendo la porta del forno.
  • Massimo dopo 40 minuti saranno tostate; se saranno tostate prima, lo noterete dal colore marroncino-dorato.

Hashish

  • Preriscaldate il forno a 150 gradi.
  • Cospargete l’hashish su un piatto da torta, coprite con un foglio d’argento e mettete il piatto sigillato con il foglio d’argento in forno per 5 minuti, massimo 10.
  • Rimuovete la piastra dopo il tempo trascorso e lasciate raffreddare lentamente senza rimuovere la copertura (per permettere ad eventuali vapori di essere riassorbiti).

Olio di Marijuana

  • Mettete l’olio in una pentola, fuoco medio. O in una friggitrice a 120 gradi.
  • Mescolate l’olio di cannabis per rompere le bolle che si formeranno.
  • Togliete l’olio di cannabis dal fuoco quando la formazione di bolle inizia a rallentare – o lasciate sul fuoco fino a quando tutte le bolle si saranno fermate da sole ( questo aumenterà l’effetto sedativo).

Metodo della bollitura

  • Posizionate la cannabis (fiore/cima/hashish) in un sacchetto di cottura adatto alla bollitura. Sigillatelo.
  • Metterte in acqua bollente per 90 minuti. Assicuratevi che l’acqua non evapori tutta.
  • Togliete il sacchetto fuori dall’acqua e lasciate raffreddare con calma prima dell’apertura.

Quindi, non commettere errori se vuoi mangiare marijuana!

Altri articoli che potrebbero interessarti:

Come Decarbossilare La Marijuana
5 (100%) 2 votes
CONDIVIDI
Articolo precedenteTorta alla Marijuana – Gusto Oreo
Articolo successivoBurro di Marijuana
Il Ganjanauta è, letteralmente, il navigante per eccellenza nel mondo della canapa ad uso ludico e medicinale. È in grado di dare suggerimenti utili per ogni esperienza, consigli comportamentali, statistiche e anche intrattenimento. Come se non bastasse, è anche esperto di cucina, spazia dal dolce al salato, ha ottima conoscenza dei cosiddetti "luoghi della droga" e di tutti gli accessori usati nella fattanza quotidiana. La Nasa tuttora lo rimpiange.