Dynavap VapCap Original: recensione e opinioni

Arriva in Italia il Dynavap VapCap OriginalIl mondo dei vaporizzatori a fiamma è molto ricco di alternative interessanti. Tra queste, spicca il VapCap Original della Dynavap, un dispositivo molto piccolo e maneggevole, apripista ad altri modelli simili, come ad esempio NonaVong, il VapCap M. Se ne hai sentito parlare e vuoi saperne di più, seguici nelle prossime righe e scopri la recensione dettagliata che abbiamo preparato per te.

VapCap Original

VapCap Original

Confronto prezzi online

Prezzo aggiornato alle 16:13:18 del 17/10/2018

Introduzione generale

Il VapCap Original è un vaporizzatore a butano che spicca innanzitutto per le sue dimensioni. Grande come una sigaretta, è interessante anche per via del prezzo molto conveniente. Per quanto riguarda i materiali, ricordiamo la presenza dell’acciaio inossidabile, ma anche del silicone, con il quale è realizzato il bocchino.

Molto importante è ricordare che, per utilizzarlo, è necessaria una fonte esterna di calore, per esempio un accendino. Vediamo ora nel dettaglio come funziona.

Come funziona

L’utilizzo del VapCap è davvero molto semplice. Come già detto, è fondamentale avere a disposizione un accendino. Si può scegliere tra i dispositivi a fiamma e tra quelli a torcia. Nel secondo caso, però, bisogna tenere in conto di un po’ più di tempo.

Con l’accendino si scalda il tappo metallico presente al centro. Nel contempo, si fa ruotare il vaporizzatore, facendo attenzione a procedere molto lentamente. Si continua fino a quando non si sente un “click” che proviene dal cappuccio metallico.

Trascurare questa fase non è consigliabile. Se non si inizia in questo modo, infatti, è davvero difficile ottenere un vapore di qualità, dal momento che il calore non è ben distribuito.

Una volta completato il processo appena descritto, bisogna tappare il forellino presente sulla cannuccia e iniziare ad aspirare normalmente. Ci si può aiutare aprendo e chiudendo il forellino stesso, così da regolare al meglio il volume che si ha intenzione di aspirare.

Concludiamo questa parte specificando che, con la quantità massima di erba che si riesce a caricare, si fanno 3/4 tiri molto pieni. Questo vaporizzatore per cannabis, quindi, non è adatto a chi ama fumare in compagnia. A seguire un video sull’utilizzo con un bubbler, che raffredda il vapore.

Qualità del vapore

La qualità del vapore del VapCap è molto buona. Per sfruttare al meglio questa peculiarità del vaporizzatore, si consiglia di tritare l’erba con molta attenzione.

Conclusioni

Il vaporizzatore a fiamma VapCap Original è un dispositivo che può essere promosso a pieni voti. Costa meno di 50 euro, è adatto a chi ama vaporizzare anche quando si trova in giro ed è dotato di un comodissimo porta vaporizzatore in plastica.

Quando si apre la confezione, ci si trova davanti anche a una retina protettiva. Molti utilizzatori però non la usano. Considerano infatti le parti in vetro sufficientemente resistenti ai piccoli urti.

Un altro aspetto considerato molto interessante riguarda l’assenza della batteria, che migliora la compattezza del dispositivo. Le prestazioni sono in linea con il costo e le dimensioni del dispositivo. Il vapore esce, ma non bisogna aspettarsi nuvole di grandi dimensioni.

Quali sono i principali contro? Una criticità notata da diversi utenti riguarda il fatto che, ai primi utilizzi, può risultare difficile capire come partire. Dopo che si è riusciti a prendere la mano, però, è tutto estremamente immediato.

VapCap Original

VapCap Original

Confronto prezzi online

Prezzo aggiornato alle 16:13:18 del 17/10/2018